Non sei connesso Connettiti o registrati

 
 

Stupidità degli atei

Messaggio (Pagina 1 di 1)

avatar
 
Moderatore Illuminato
Moderatore Illuminato

Posted il Dom Ott 05, 2014 8:03 pm

 
Mi dispiace se qualcuno si offende (non è mia intenzione) ma essere ATEO significa 3 cose:

1-ignoranza e scarsa intelligenza
2-essere assolutamente privi di senso RAZIONALE e LOGICO
3-essere animato da una FEDE cieca e insensata per il NULLA

ora provo a spiegare il perché:

1- la legge prima della fisica afferma che NULLA SI CREA NULLA SI DISTRUGGE.... da ciò deriva che dal nulla non si può creare NULLA...

2- se il punto 1 è vero (ed è vero) allora vuole dire che l'universo non può essere sorto dal NULLA e PRIMA del big bang DOVEVA esistere perlomeno ENERGIA (affermare il contrario rappresenta un paradosso logico in contrasto col buon senso e con la FISICA stessa... ) e che TUTTO (universo/i e forme di vita comprese) deriva dalla stessa UNICA ENERGIA CREATRICE di cui TUTTE le cose sono esse stesse PARTE/COMPONENTE INDISSOLUBILE .

3- da ciò ne consegue che questa Energia esisteva in una dimensione SENZA TEMPO dal momento che il tempo si è formato DOPO il big bang da ciò deriva che chiunque affermi che non può esistere NULLA se manca la dimensione TEMPO.. dice una cosa ILLOGICA e INFONDATA

4-a questo punto---> per prima cosa dobbiamo accettare il concetto di ETERNO inteso come qualcosa che non ha un inizio e nemmeno una fine altrimenti ci ritroviamo dentro un nuovo PARADOSSO LOGICO questa ENERGIA assume quindi l'attributo di ETERNA

5-come già detto il tempo è semplicemente una DIMENSIONE e come citato al punto 4 una volta dimostrato per logica ad esclusione il concetto di ETERNO (non esiste alcuna altra possibilità razionale), ---> EVIDENTEMENTE possono ESISTERE dimensioni senza TEMPO contrariamente a quanto affermano molti "illustri" scienziati chiaramente PRIVI di senso LOGICO

6-d'altra parte basta pensare alla luce.... affermare che prima del bing bang non esisteva nulla perché non esisteva il tempo è come affermare che la LUCE NON ESISTE... in realtà sappiamo che la LUCE è di per se un SISTEMA QUANTICO in grado di ESISTERE al di la del tempo...non solo.. ma addirittura interagisce col sistema quantico del nostro cervello al punto da modificare il suo comportamento in funzione dell'osservatore (Esperimento della doppia fenditura) . non solo ma la LUCE è compatibile con la forma di energia eterna che abbiamo citato prima. si potrebbe eccepire che non esisteva lo SPAZIO necessario per sostenere la dimensione "spazio/temporale" ma noi sappiamo che lo SPAZIO esiste in funzione del suo CONTENUTO e la LUCE è un "contenuto".. poi ce una curiosa coincidenza: caso strano DIO è sinonimo di LUCE....

7- a questo punto (secondo la logica atea) questa ENERGIA ha dato origine al big bang rispondendo a leggi fisiche che NESSUNO ha mai definito CREANDO quindi la MATERIA

8-e qui nasce un nuovo PARADOSSO perché queste LEGGI (che nessuno ha mai definito ne PENSATO) dal momento che non sono APPLICATE (in questa fase la materia ancora non esiste) dovranno non solo essere contenute/memorizzate da "qualche parte" ma anch'esse dovrebbero assumere l'attributo di ETERNE, e questo è IMPOSSIBILE perché non si può dare tale attributo a qualcosa che non sia energia o materia ma il frutto di un PENSIERO CREATIVO (insieme di leggi che regolano il mondo "materiale" e tutto il suo contenuto) a meno di dover accettare che esista un CREATORE che le ha "PENSATE", perché come sappiamo il "pensiero creativo" non nasce dal nulla ed esige un INTELLETTO.....

9-Ma anche ammesso che esistesse un "supporto magnetico" che contenesse queste leggi (eterne, che NESSUNO ha mai definito/pensato) per applicarle correttamente avrebbe dovuto esistere una qualche forma di "intelligenza coordinatrice..." a meno che l'ATEO non voglia sostenere che tali leggi non solo nessuno le ha mai definite ma per giunta si sono "attivate da sole" in modo del tutto AUTOMATICO AUTOLEGGENDOSI e AUTOINTERPRETANDOSI da un misterioso non meglio definito CONTENITORE che le custodiva...... (in sostanza parliamo di leggi che devono avere coscienza di se stesse e si autocoordinino in perfette sequenze temporali esecutive dando vita all'universo e a tutto cio che esso contiene comprese forme di vita INTELLIGENTI...... non ce bisogno del Teorema di Gödel per capire quanto sia assurdo... o meglio direi da MANICOMIO....)

10-se una persona non riesce a cogliere "qualcosa che non quadra" in questo processo be allora vuol dire che davvero la sua FEDE per il NULLA è senza confini perché la elementare LOGICA non può nemmeno prendere in considerazione un simile processo e questo lo capisce anche un "cretino"..... .

pertanto la CONCLUSIONE è quella citata in testa all'articolo e la mia affermazione è la seguente:

A1 -per credere nel processo che prima ho descritto nei punti 1--9 serve una FEDE INFINITA nel NULLA perché la elementare LOGICA si rifiuta di prendere in considerazione un simile evento.....

A2- credere in DIO è al contrario una questione di LOGICA

A3- credere in una RELIGIONE specifica richiede FEDE ma direi nel rapporto di 1/1.000.000.000 rispetto a quella necessaria per CREDERE nel NULLA

PS.
chiunque abbia obiezioni lo invito ad un confronto RAZIONALE sulla questione......è ovvio che io non penso che gli atei siano stupidi altrimenti non mi sarei nemmeno messo a scrivere come si può ragionare con degli stupidi? sarebbe tempo perso....

in realtà io sono convinto che ci siano tantissime persone che danno per scontato quello che buona parte della scienza afferma... molte volte a ragione ma purtroppo molte altre volte no perché essa stessa è vittima di un vizio di fondo: dimostrare tutto partendo dal presupposto che DIO NON ESISTE...

la scienza (quella vera) non parte con pregiudizi perché altrimenti esclude a priori delle possibili soluzioni..



Vedi il profilo dell'utente


avatar
 
Diaconessa
Diaconessa

Posted il Ven Ott 10, 2014 1:35 pm

 
gli atei andranno dritti all'inferno, questo è poco ma sicuro, inoltre l'uomo ha bisogno per forza di credere in qualcosa, fa parte della sua natura, altrimenti che senzo ha la vita?



Vedi il profilo dell'utente http://rispostecristiane.blogspot.it/



 
Chierico
Chierico

Posted il Mar Ott 14, 2014 8:56 pm

 
Ma come si fa a non credere in Dio?    Bè, peggio per loro culto



Vedi il profilo dell'utente


avatar
 
Moderatore Illuminato
Moderatore Illuminato

Posted il Mar Ott 14, 2014 10:28 pm

 
Per l'ateismo l'amore, la solidarietà, l'odio, sono solo fenomeni elettrochimici del cervello, non sono anche categorie morali inquadrate in un ampio quadro di regole espresso dall'ordine divino!
Basta poca immaginazione per capire che una persona che crede in un ordine divino ha ovvie maggiori remore al compiere scorrettezze e crimini, e maggiori stimoli a comportarsi bene, rispetto ad un ateo che non ha nessun freno e stimolo, se non quello di seguire le proprie passioni e di non essere scoperto in un comportamento scorretto.



Chi ha sete venga a me e beva (Giovanni 7,37)


Vedi il profilo dell'utente


avatar
 
Diaconessa
Diaconessa

Posted il Lun Ott 20, 2014 1:52 pm

 
esatto..gli atei sono cosi cattivi...



Vedi il profilo dell'utente http://rispostecristiane.blogspot.it/


avatar
 
Moderatore Illuminato
Moderatore Illuminato

Posted il Mar Ott 21, 2014 7:43 pm

 
Anch'essi sono nostri fratelli.
Preghiamo che il Signore tocchi i loro cuori induriti e gli doni le grazie che occorrono loro, secondo il loro stato e le loro necessità personali e affidiamoci all'intercessione di Santa Faustina Kowalska

Cuore addolorato ed immacolato di Maria, converti tutte le anime che stanno in balia di satana!
Vergine addolorata, pietà di loro!





Vedi il profilo dell'utente


#7

Contenuto sponsorizzato


 

Posted

 





Messaggio (Pagina 1 di 1)

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum


  • Total Posts:
  • Total Members:
  • Newest Member:
  • Most Online: Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 50 il Gio Ott 02, 2014 1:36 pm